BIM UK NBS: Leggi il rapporto nazionale

Next Story

Dynamo 1.2 for Revit: miglioramenti della stabilità e delle prestazioni.

Il rapporto annuale, uscito il 14 aprile 2016, è indirizzato ai professionisti del settore edile, architetti, ingegneri, geometri, imprenditori, produttori e tutti coloro stanno iniziando a considerare il metodo BIM come una risorsa per la propria professione.

London-web-realbim

Degli intervistati il 54% utilizza il metodo BIM, il 42% ne conosce l’esistenza, il 4% non sa dell’esistenza di questo di progettazione. Il 65% degli intervistati ritiene che il metodo BIM non sia ancora affidabile e sufficientemente standardizzato. L’ 80% disegna in 2D, il 70% in 3D. Interessante il dato sulla interoperabilità, il 74% sostiene di aver utilizzato il metodo collaborativo di cui, il 56% ha interoperato al di fuori del proprio studio tecnico e il 45% tra i colleghi di varie discipline. Il 63% degli intervistati utilizza file IFC, rispetto al 50% del 2014.

Vantaggi. Degli intervistati: il 63% sono convinti della riduzione del costo dell’opera da realizzare, il 57% sono convinti della riduzione del tempo di progettazione e posa in opera, il 39% crede che il metodo BIM contribuirà alla riduzione delle emissioni di GAS serra.

Dati confortanti anche per il nostro paese e il resto d’Europa. Sempre più professionisti per utilizzare correttamente il metodo BIM, utilizzano le linee guida UK. Il pensiero BIM, quindi, si sta diffondendo grazie e sopratutto alle azioni del governo britannico che di volta in volta fissa degli obiettivi da raggiungere per ottenere la massima diffusione del metodo. Il fattore lingua aiuta molto il diffondersi delle linee guida UK, questo permette di ricevere dei feedback anche dai professionisti di altri paesi. Anche la Finlandia e altri paesi del nord Europa condividono volentieri materiale di ogni tipo, come nel caso delle proprie linee guida, purtroppo non sempre vengono tradotte perlomeno in lingua inglese restando di comprensione solo ai propri professionisti.

All’interno del documento troverai tanti altri dati e statistiche utili a farti un’ idea di ciò che sta accadendo in questo settore.

Iscriviti gratuitamente al blog e scarica il PDF. Buona lettura

Vuoi continuare a leggere l'articolo?


Accedi a RealBIM

Iscriviti a RealBIM

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi articolo precedente:
L’intervista: Arch. Giovanni Perego.

Inauguriamo questa rubrica dedicata agli specialisti del mondo BIM con l’intervista all’ Arch. Giovanni Perego. Gli obiettivi della...

Chiudi
Top